Benvenuto in CIA Basilicata
Dall'Expo la Cia rilancia la proposta di una Conferenza agraria regionale.

tratto da "La Nuova del Sud" del 17 maggio 2015

... l'Expo è l'occasione di un confronto sulla ricerca e l'innovazione da cui il futuro dell'attività dei campi in basilicata non può prescindere e quindi mettendo in rete i centri ed istituti di ricerca esistenti e l'Unibas con gli altri europei ed internazionali...

Leggi la notizia

Qui l'articolo originale

 
Il "Biodiveristy Park" a Milano parla lucano grazie alla Cia.

tratto da "La Gazzetta del Mezzogiorno" del 17 maggio 2015

Dal peperone di Senise all'Aglianico, passando per il caciocavallo e i fagioli.

La postazione della Cia -Confederazione Italiana Agricoltori della Basilicata all'Expo 2015 è diventata in questi giorni il punto di riferimento all'interno del Biodiversity Park per i piccoli agricoltori di tutto il mondo che credono nella biodiversità...

Leggi la notizia

Qui l'articolo originale

 
Inac-Cia, segretariato sociale per gli agricoltori lucani.

tratto da "Il Quotidiano del Sud" del 17 maggio 2015

VIGGIANO - Trasformare i 18 uffici zonali del Patronato in uffici di Segretariato sociale, e introdurre lo strumento del Fascicolo di famiglia che rappresenta una sorta di "passaporto sociale" nei confronti...

Leggi la notizia

Qui l'articolo originale

 
16 maggio 2015: gazebo Inac a Matera
1
1
2
3
4
5
6
7
8
9
 
INAC-CIA IN PIAZZA DOMANI A MATERA E A VIGGIANO

L'Inac-Istituto nazionale assistenza cittadini del sistema-servizi Cia domani scende nelle piazze di Matera (piazza Vittorio Veneto) e Viggiano (piazza Plebiscito) per dare vita alla nona edizione di "Inac in piazza per te". Simbolicamente – spiega una nota - abbiamo scelto due luoghi simbolo della nostra Regione allo scopo di segnalare il forte legame tra cultura, lavoro, investimenti e lavoro, ma anche nuove tutele previdenziali, assistenziali, e rinnovata qualità della vita, tematiche sempre più attuali per le  nostre comunità e i nostri territori, quali capisaldi di una nuova stagione di  sviluppo e benessere per la Basilicata.Gazebo Inac a Matera

Il sistema della Cia -continua la nota - con le oltre 35 mila pratiche dell’Inac, i 12.500 iscritti all’Associazione pensionati, i 3.000 all’Ancca e le oltre 15 mila pratiche del Caf, intende rafforzare la propria attenzione ai problemi del sociale. Puntiamo a trasformare i nostri 18 Uffici zonali del Patronato in uffici di Segretariato sociale, e ad introdurre lo strumento del Fascicolo di famiglia che rappresenta una sorta di «passaporto sociale» della famiglia nei confronti della Pubblica Amministrazione.
La manifestazione “Inac in piazza per te” nata per incontrare i cittadini e dialogare con loro sui temi di maggiore interesse sociale e previdenziale. In collaborazione con il Caf-Cia, saranno distribuiti materiali e fornite informazioni su adempimenti e benefici fiscali, mentre l'associazione nazionale pensionati, presenterà la propria petizione "Cambiare verso alle pensioni basse è tema ineludibile" e raccoglierà le firme a sostegno della stessa.
In particolare, quest'anno, il Patronato promosso dalla Cia ha scelto di caratterizzare la giornata su un tema: "Alimentare i diritti, dare certezze ai cittadini". Uno slogan che in qualche misura richiama anche ai temi che stanno caratterizzando l'Esposizione Universale in svolgimento a Milano.
Diversi gli argomenti su cui gli esperti Inac daranno spiegazioni alla popolazione: dalle pensioni di vecchiaia, a quelle anticipate o di inabilità, dagli assegni di invalidità e assegni sociali alle prestazioni per invalidità civile, fino alle opportunità offerte ai giovani tramite i progetti di servizio civile.  L'Inac prevede che saranno in molti i cittadini che avranno interesse e vorranno ricevere spiegazioni sui nuovi ammortizzatori sociali per i disoccupati, come la Naspi, infatti il tema della mancanza di lavoro, purtroppo, è drammaticamente attuale per il nostro Paese. Se si pensa che solo nel 2014 lo stato, attraverso l'Inps, ha erogato circa 2 milioni di indennità di disoccupazione. Del resto, le persone che hanno perso il lavoro, per effetto della persistente crisi occupazionale, si trovano ad affrontare diversi problemi, primo tra tutti la mancanza di reddito.


Gazebo Inac a MateraQuesto pessimo trend non sembra conoscere miglioramenti e anche per il 2015 la cifra di disoccupati toccherà percentuali paurose con stime che parlano di oltre un milione di Naspi da erogare e circa 450 mila indennità di disoccupazione per il solo comparto agricolo.
L'Inac, da sempre vicino ai lavoratori e ai loro bisogni, vuole offrire, alle persone che si trovano in una condizione di forte disagio, un aiuto concreto per avere il riconoscimento di un sostegno al reddito e aiutarle nell'iter burocratico dalla presentazione della domanda alla liquidazione dell'indennità.
Per fornire informazioni utili ai lavoratori ora disoccupati, è stato anche realizzato un opuscolo, anch'esso gratuito e in distribuzione sabato in tutti i gazebo predisposti dall'Inac, in cui sono sintetizzati i requisiti e le modalità per ottenere le indennità previste.

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Succ. > Fine >>

Pagina 59 di 69
Min Max
Gio. poco nuvoloso 15 28
Ven. poco nuvoloso 14 28
Sab. poco nuvoloso 16 29
Scegli la città

Chi è online

 46 visitatori online